vittoriolibero scrive:
15 aprile 2011 alle 13:22

Mi viene da piangere, spero che SAVIANO si renda conto del suo squallore, della sua propaganda istraeliana.
E chieda scusa.
Andare in televisione a fare il mattatore da fazio per mezz’ora a fare la romanzina sui termini dei giornali che parlano di mafia, dicendo che le sfumature delle parole sono iportanti in quanto influiscono sulla percezione che si ha della mafia.
E poi me lo ritrovo a parlare di istraele terra di accoglienza e pace, che schifo.
PAROLE IMPORTANTI? VERGOGNATI
I VERI UOMINI Roberto non vanno in televisione a farsi belli e poi a razzolare male dai criminali istraeliani.
Sei uno schifoso come tanti, vediamo se avrai il coraggio di dire qualcosa, lurido viscido piccolo uomo.
Magari vai a chiedere al tuo editore che la mafia la conosce bene, omuncolo.
Replica

*
darioprov scrive:
15 aprile 2011 alle 13:27

Solo perchè non la pensa come te su Israele, non ti autorizza a parlarne così. E poi fino a prova contraria Arrigoni è stato assassinato da estremisti palestinesi, mica dal Mossad, come asseriscono su insinuazioni basati sul nulla alcuni complottisti da tastiera come te.
Replica
o
vittoriolibero scrive:
15 aprile 2011 alle 13:34

Non la pensa come me su istraele?
Ma lo hai visto il video?????
Istrele terra di pace e accoglienza.
Apologia di Peres criminale di guerra???
E cosa dovrebbe autorizzarmi a parlarne così allora?
O sei un istreliano o non capisci nulla, una nullità che avanza.
Poveri noi, l’italia è alla frutta se i nostri intellettuali sono questi.
E tu dario sei un poveretto
Replica
+
darioprov scrive:
15 aprile 2011 alle 13:47

Ascoltami bene, per me Israele è uno stato criminale e terrorista. Non difendo nemmeno una briciola della sua politica estera e della sua avidità. Ma difendo il diritto di Saviano, il mio diritto, quello di Vittoriolibero di dire quello che cacchio ci pare e piace, senza per questo essere apostrofati come “poveretti”, “schifosi” e “viscidi”. E’ la democrazia caro. Nessuno può negare il coraggio intellettuale e umano di Saviano. E’ come se qualcuno definisse un cialtrone Leonardo Sciascia per quel suo articolo a dir poco discutibile “I professionisti dell’antimafia” in cui criticava i giudici poi martirizzati di Palermo. Quell’articolo è discutibile, ma non per questo Sciascia è un viscido non so che. Come è discutibile la posizione di Saviano… ma rimane sempre Saviano, quello sotto scorta che ha portato alla luce una situazione da sudamerica in piena Italia che chiunque, te compreso, ignorava.

Annunci